Presentazione

L’Istituto Comprensivo "Rita Adria" è nato nell’anno scolastico 2000/2001 a seguito del Piano di Dimensionamento della rete scolastica. È ubicato in un contesto riconosciuto “area a rischio”, con edilizia prevalentemente popolare, scarsamente attrezzato di spazi verdi e strutture adeguate ai bisogni degli alunni. Il tessuto sociale, privo delle comuni radici socio-culturali che fanno di un agglomerato urbano una comunità, appare molto variegato e diversificato. I nuclei familiari differiscono non solo per estrazione sociale, cultura ed attività lavorativa, ma anche per usi, tradizioni e abitudini. I plessi dell'Istituto si trovano su un territorio molto vasto che racchiude il quartiere di Librino, il Villaggio S. Maria Goretti, la zona di Vaccarizzo con i villaggi situati vicino al mare. In relazione alle sue caratteristiche l'educazione alla legalità, lo sviluppo di un'etica della responsabilità, la partecipazione attiva alla vita scolastica e la capacità di argomentare criticamente rappresentano il frame work nel quale si inserisce l’offerta formativa. In particolare, si intende promuovere in ogni alunno e in ogni alunna la progressiva acquisizione della capacità di dialogare con gli altri, di acquisire le capacità di progettare e scegliere in modo efficace il proprio futuro e di essere soggetti attivi e consapevoli delle proprie idee e delle proprie azioni per un vivere democratico. L'Istituto propone un modello organizzativo determinato in particolare dalle seguenti finalità: • strutturazione di un contesto educativo all'interno del quale gli alunni possano sentirsi accolti in tutte le loro dimensioni di sviluppo; • valorizzazione delle esperienze di cui ogni alunno è portatore; • attenzione alla dimensione relazionale del rapporto educativo, tra pari e con gli adulti; • accoglienza e dialogo con le famiglie, valorizzazione delle diversità culturali e coinvolgimento nei percorsi formativi dei propri figli. Il contesto L'Istituto è ubicato nella periferia sud ovest della città ed è composto da 7 plessi situati nel territorio della VI Municipalità del Comune di Catania. Il territorio presenta una forte espansione edilizia alla quale però non corrisponde una sufficiente rete di servizi, di spazi culturali e ricreativi. Nonostante gli ultimi anni siano stati essenziali per la creazione dei servizi minimi, le infrastrutture ad oggi risultano ancora insufficienti con il conseguente risultato di ridurre al minimo per gli alunni le possibilità di recarsi in strutture di aggregazione giovanile, rappresentate per la maggior parte di loro dalla Scuola, dalla Parrocchia e da qualche associazione sportiva. Molti bambini e ragazzi trascorrono il loro tempo sulla strada alimentando, in qualche caso, il fenomeno della microcriminalità. Il contesto sociale in cui opera l'Istituto è determinato, in gran parte, da uno scarso interesse per la cultura e per le problematiche sociali in genere. Sono presenti fenomeni di analfabetismo di ritorno, disoccupazione, disgregazione delle famiglie e diffusa cultura dell'illegalità. A partire da queste problematiche l'Istituto si propone le seguenti finalità:
  • Valorizzare le espressioni affettive, relazionali, corporee e cognitive di ciascun alunno/a
  • Stabilire corretti rapporti interpersonali
  • Acquisire un’adeguata competenza comunicativa: comunicare, esprimere le proprie emozioni ed opinioni, confrontarle e difenderle, acquisire regole di convivenza civile e democratica
  • Ampliare le esperienze di vita in ambienti diversi dal proprio
  • Partecipare attivamente alla vita della realtà sociale nella quale si vive; impegnarsi nella tutela del territorio sia dal punto di vista ambientale che storico-artistico
  • Acquisire gradualmente conoscenze e strumentalità funzionali all'uso dei diversi linguaggi verbali e non verbali e delle nuove tecnologie
  • Progettare attività aperte alla partecipazione di alunni e famiglie per rafforzare il rapporto scuola territorio e fornire loro strumenti utili per attività lavorative future