Consigli di classe

Il Consiglio di classe è l’organo collegiale in cui le diverse componenti scolastiche - docenti, genitori e studenti s’incontrano per pianificare e valutare

Cosa fa

Il Consiglio di classe è l’organo collegiale in cui le diverse componenti scolastiche – docenti, genitori e studenti (la rappresentanza di questi ultimi è prevista esclusivamente per la Scuola secondaria di secondo grado) – s’incontrano per pianificare e valutare costantemente l’azione
educativa e didattica relativa al proprio gruppo classe.

Il Consiglio di classe che opera nella Scuola primaria e nella Scuola secondaria di primo grado è composto dai docenti di classe (inclusi quelli di sostegno, se presenti) e da due rappresentanti dei genitori. Il Consiglio di classe che opera nella Scuola secondaria di secondo grado è composto dai docenti di classe (inclusi quelli di sostegno, se presenti), da due rappresentanti dei genitori e da due rappresentanti degli studenti.
Nella Scuola secondaria di secondo grado fanno parte del Consiglio di classe pure i docenti tecnico pratici anche quando il loro insegnamento si svolga in compresenza. Non fanno invece parte del Consiglio, in alcun grado scolastico, gli assistenti educatori: a titolo consultivo e senza diritto di voto, essi possono essere ammessi alle riunioni del Consiglio, previo permesso del preside.

Quali sono le competenze e le funzioni del Consiglio di classe?

Il Consiglio di classe si occupa dell’andamento generale della classe, si esprime su eventuali progetti di sperimentazione, ha il compito di formulare proposte al Collegio Docenti relative all’azione educativa e didattica e di proporre gli strumenti e le modalità per agevolare e rendere più efficace il rapporto scuola-famiglia e il rapporto tra docenti e studenti. In particolare il Consiglio di classe esercita le sue competenze in materia di programmazione, valutazione e sperimentazione.
Un compito importantissimo del Consiglio di classe è la predisposizione della Programmazione educativo-didattica, che – stilata nelle prime riunioni – stabilisce tutte le attività che i docenti della classe intendono portare avanti con gli studenti, esplicitando modalità, metodologia, mezzi e strumenti, in sintonia con quanto previsto dai Dipartimenti disciplinari. Il Consiglio di classe formula, inoltre, le proposte per l’adozione dei libri di testo. Tali proposte vengono presentate al Collegio dei docenti, il quale provvede all’adozione dei libri di testo con relativa
delibera. Rientrano nelle competenze dei Consigli di classe anche i provvedimenti disciplinari a carico degli alunni, che comportino l’allontanamento dalla comunità scolastica per un periodo superiore ai cinque giorni.